+ O glorioso San Gaetano, Voi che pensando ai peccati del mondo, ne provaste tanto dolore sino a morirne, deh! impetratemi dal Signore il dolore delle mie colpe e la grazia di non ricadervi mai più. E poiché voi siete chiamato il Santo della Provvidenza, il tesoriere delle grazie, il consolatore di ogni afflitto, provvedetemi, assistetemi e consolatemi in ogni mia necessità. Ma principalmente difendetemi dal peccato, affinché vivendo sempre della divina amicizia, possa un giorno venire a godere con voi nel cielo. Ve lo chiedo per amore di Gesù e Maria. Così sia. +

[7 agosto, a Napoli, in Campania, san Gaetano Thiene Confessore, Fondatore dei Chierici Regolari, il quale, per la sua singolare confidenza in Dio, diede a seguire ai suoi l’antica forma di vita Apostolica; e, illustre per miracoli, dal Papa Clemente decimo fu annoverato fra i Santi].