+ Roma è stata spettatrice della tua confessione di fede, o santo Apostolo! Amala sempre, e nell’ora della tribolazione sua, unisciti a Pietro e Paolo per proteggerla. L’oriente ti ha avuto suo durante quasi tutta la tua vita; ma l’Occidente rivendica l’onore di contarti nelle prime file dei suoi martiri. Benedici le nostre Chiese, rianima in noi la fede, riaccendi la carità, e liberaci da quegli anticristi che segnalavi ai fedeli del tuo tempo e che, tra noi, sono causa di tante rovine. Figlio adottivo di Maria, tu contempli adesso quella madre tua in tutta la sua gloria; presentale i nostri voti durante questo mese che le consacriamo, ed ottienici, dalla sua materna bontà, le grazie che osiamo domandarle. Così sia. +

[6 maggio, San Giovanni, Apostolo ed Evangelista, presso la Porta Latina. A Roma san Giovanni, Apostolo ed Evangelista, avanti la Porta Latina, il quale, per ordine di Domiziano, da Efeso fu tra­dotto legato a Roma, e, per sentenza del Senato, avanti la detta Porta gettato in una caldaia di olio bollente, ne uscì più sano e gagliardo di prima].

Preghiera di dom Prosper Guéranger