+ O ammirabile Santa Rosalia che, decisa a far rivivere in voi stessa l’immagine più possibilmente perfetta del vostro unico bene: il Redentore Crocifisso, vi deste alle più aspre penitenze e digiuni, flagellando la vostra innocente carne, ottenete a noi tutti la grazia di vincere con la mortificazione tutte le tentazioni impure e la grazia di meditare con frutto e gioia spirituale le verità della fede cristiana, le uniche che ci possono procurare il vero bene in questa vita e l’eterna felicità nel cielo. 3 Gloria al Padre... Santa Rosalia, pregate per noi. Così sia. +

[4 settembre, Santa Rosalia, Vergine (Palermo, 1130 - Palermo, 4 settembre 1170). A Palermo il natale di Santa Rosalia, Vergine Palermitana, discendente dal sangue regale di Carlo Magno, la quale, per amore di Cristo, fuggì il principato paterno e la reggia, e, solitaria nei monti e nelle spelonche, menò una vita celeste].