+ Ci assista, o Signore, la continua protezione dei tuoi santi Martiri Tiburzio e Susanna: perché tu non cessi di riguardare benignamente quelli cui concedi d'essere soccorsi da tali aiuti. Per Cristo nostro Signore. Così sia. +

[11 agosto, Santi Tiburzio e Susanna, Martiri. A Roma, tra i due Lauri, il natale di San Tiburzio Martire, il quale, sotto il Giudice Fabiano, nella persecuzione di Diocleziano, poiché, camminando a piedi nudi sopra carboni ardenti, confessava Cristo con maggior costanza, fu fatto condurre fino a tre miglia fuori di Roma ed ivi uccidere colla spada. Così pure a Roma Santa Susanna Vergine, la quale, essendo di nobile stirpe e nipote del beato Pontefice Caio, al tempo di Diocleziano, meritò colla decapitazione la palma del martirio].