+ Noi ti preghiamo, o santa Caterina, di farti nostra avvocata al trono di Maria. La S. Vergine ti ha scelta per dare a noi, nella santa Medaglia, un pegno delle sue misericordie; noi ti scegliamo per presentare a lei le nostre misere preghiere. Intercedi pei noi presso la Madre buona, che hai tanto amata. La tua intercessione ci ottenga di amarla pur noi e di portare la benedetta Medaglia sul cuore, meglio ancora di sentire i palpiti dei cuori di Gesù e Maria, per ricambiarli con tutto il nostro amore, per la salute eterna. Così sia. 3 Ave Maria con la giaculatoria: O Maria, concepita senza peccato, regate per noi che ricorriamo a voi. +

[28 novembre, santa Caterina Labouré, Vergine (Fain-les-Moutiers, 2 maggio 1806 - Parigi, 31 dicembre 1876).A Parigi santa Caterina Labouré, Vergine, delle Figlie della Caritá, che, favorita dalla Immacolata Madre di Dio della singolare manifestazione della Medaglia Miracolosa, fu celebre per la virtù e pei miracoli, e dal Papa Pio dodicesimo fu ascritta nel numero delle sante Vergini. Dal Martirologio Romano].

Solenne canonizzazione, Papa Pio XII, 27 luglio 1947. Tum Beatissimus Pater, in Cathedra sedens, sic sollemniter pronunciavit: Ad honorem Sanctae et Individuae Trinitati, ad exaltationem Fidei Caholicae et Christianae Religionis augmentum, auctoritate Domini Nostri Jesu Christi, Beatorum Apostolorum Petri et Pauli ac Nostra, matura deliberatione praehabita et divina ope saepius implorata, ac de Venerabilium Fratrum Nostrorum Sanctae Romanae Ecclesiae Cardinalium, Patriarcharum, Archiepiscoporum et Episcoporum in Urbe existentium consilio, Beatam Catharinam Labouré, virginem, Sanctam esse decernimus et definimus, ac Sanctorum Catalogo adscribimus, statuentes ab Ecclesia Universali illius memoriam quolibet anno die eius natali, nempe die trigesima prima decembris, pia devotione recoli debere. In nomine Patris et Filii et Spiritus Sancti. Amen. (Prosegue qui).

Santino Caterina Labouré