+ Colonna mistica della Santa Chiesa, glorioso San Basilio, animato da viva fede e da ardente zelo, non solo abbandonasti il mondo per santificare te stesso, ma fosti ispirato da Dio a tracciare le regole della perfezione evangelica, per condurre gli uomini alla santità. Con la tua sapienza difendesti i dogmi della fede, con la tua carità ti adoperasti a sollevare ogni sorte di miseria del prossimo. La scienza ti rese celebre agli stessi pagani, la contemplazione ti elevò alla familiarità con Dio, e la pietà ti costituì regola vivente di tutti gli asceti, esemplare mirabile dei sacri pontefici, e modello invitto di fortezza a tutti i campioni di Cristo. O grande Santo, impetrami la fede viva per essere fedele al Vangelo: il distacco dal mondo per mirare alle cose celesti, la carità perfetta per amare Dio sopra ogni cosa nel mio prossimo e specialmente ottienimi un raggio della tua sapienza per dirigere tutte le azioni a Dio, nostro ultimo fine, e così giungere un giorno all’eterna beatitudine in Cielo. Così sia +

[1 gennaio. A Cesarea, in Cappadocia, la deposizione di san Basilio, detto Magno, Vescovo, Confessore e Dottore della Chiesa, il quale, al tempo dell’imperatore Valente, insigne per dottrina e sapienza ed ornato di tutte le virtù, risplendette meravigliosamente, e con invitta costanza difese la Chiesa contro gli Ariani e i Macedoniani. La sua festa poi si celebra specialmente il quattordici Giugno, giorno nel quale fu ordinato Vescovo].