+ O santissimo Padre Benedetto, tu che in tutta la vita con spirito di preghiera, di sacrificio e di abnegazione, cercasti la più perfetta adesione a Dio e l’elevazione spirituale e morale del prossi­mo; tu che nella contemplazione di Dio attinge­sti quegli insegnamenti di fraternità, di amore e di pace che fecero di te il Padre di tante anime e di tanti popoli, ottienici dal Signore che, pervasi del tuo spirito, ci studiamo di amare ciò che tu amasti e di adempiere nelle nostre opere quanto tu ci insegnasti. Tu che all’estremo dei tuoi giorni, munito del Sacramento del Corpo e del Sangue del Signore, ritto in piedi, pregando, con le braccia tese al cielo, rendesti l’anima al tuo Creatore, ottieni anche a noi, dopo una vita di pietà fervente, un sereno e tranquillo passaggio all'eternità, perché anche noi possiamo lodare con te Iddio, Padre, Figliuolo e Spirito Santo nei secoli dei secoli. Così sia. +

[21 marzo. A Montecassino il natale di san Benedetto Abate, il quale restaurò e meravigliosamente propagò nell’Occidente la disciplina monastica, che era quasi estinta. La sua vita, gloriosa per virtù e per miracoli, fu scritta dal beato Gregorio Papa].