+ Salve dunque, o Santo venerato, inclito Protettore di questa illustre Città (di Verona); salve, o Santo Padre Zenone. Deh! accetta la mia preghiera: io ti supplico dal fondo del cuore, a volere far discendere in più larga misura le benedizioni del cielo in questo giorno solenne sopra questo popolo. Tutto si spera da te questo popolo. Sia dunque per te che veda i suoi desideri esauditi, compiuti i suoi voti +

[12 aprile, San Zeno, Vescovo e Martire, patrono di Verona. A Verona la passione di San Zenone Vescovo, il quale fra le procelle della persecuzione con ammirabile costanza governò quella Chiesa, e, al tempo di Gallieno, fu coronato col martirio].