+ Aiutaci, in questi giorni, a contemplare gli splendori del nostro divin Risorto; fa’ che trasaliamo di santo entusiasmo in questa Pasqua che ti inondava delle sue gioie, e ti ispirava i sublimi accenti che poc’anzi abbiamo ascoltato. Questo Cristo, uscito trionfante dalla tomba, tu l’hai amato fino dai più teneri anni e nella tua vecchiaia ti faceva ancora battere il cuore. Prega affinché pure noi gli restiamo fedeli, affinché i suoi misteri rapiscano ognora le anime nostre; che questa Pasqua dimori sempre in noi, che il rinnovamento che essa ci ha portato perseveri nella nostra vita; e che nei suoi successivi ritorni possa ritrovarci attenti e vigilanti per festeggiarla con ardore sempre nuovo, fino a che la Pasqua eterna ci accolga e dia le sue allegrezze senza fine. Così sia. +

[9 maggio, San Gregorio di Nazianzo, Vescovo, Confessore e Dottore (329 - 390 circa). A Nazianzo, in Cappadocia, il natale del Beato Gregorio Vesco­vo, Confessore e Dottore della Chiesa, per la singolare scienza delle cose divine soprannominato il Teologo, il quale, essendo Vescovo di Costantinopoli, vi ristabilì la fede cattolica quasi estinta, e represse le insorgenti eresie].

Preghiera di dom Prosper Guéranger