+ O Dio, che insegnasti alla beata Edvige a passare di tutto cuore dal fasto del mondo all’umile sequela della Tua croce; concedici, pei suoi meriti e a suo esempio, di calpestare le delizie effimere del mondo e di superare, nell’amplesso della Tua croce, ogni avversità: Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Così sia. +

[16 ottobre, Santa Edvige Vedova, Duchessa di Polonia, la quale si addormentò nel Signore il giorno precedente. Ebbe ì natali in Baviera (1174), sposò Enrico I di Polonia da cui ebbe sei figli e si prodigò in opere di carità. Morto il marito, si ritirò nel monastero cistercense di Trebnitz, dove morì il 15 ottobre 1243. Dal Martirologio romano al 15 di ottobre: A Cracovia in Polonia, il natale di santa Edvige Vedova, Duchessa di Polonia, la quale, dedicata al servizio dei poveri, rifulse anche per miracoli, e dal Sommo Pontefice Clemente quarto fu posta nel catalogo dei Santi. La sua festa si celebra nel giorno seguente].